Il master ha la finalità di dare un contributo operativo per il transito da un paradigma, che per anni ha supportato burocrazie analogiche, di tipo formalistico e con costi elevati dovuti alla ridondanza di documenti, procedure e allegati, verso il paradigma delle burocrazie aperte e snelle tipiche della società dell'informazione. Lo scopo è quello di fornire gli elementi teorici, metodologici ed operativi di base per la progettazione, la gestione e la conservazione dei documenti informatici.

Livello

Master di I livello (60 CFU – Crediti Formativi Universitari).

Principali contenuti
Governance e processi istituzionali ed organizzativi innovativi.
Il patrimonio informativo delle pubbliche amministrazioni: aspetti progettuali, manageriali e gestionali.
L’amministrazione digitale: il piano triennale dell’informatica, i servizi in rete, la qualità dei servizi, i siti web, i dati aperti.
Norme tecniche, gli open data.
Destinatari

Dirigenti e funzionari pubblici; responsabili dei sistemi informativi e dei Centri elaborazione dati delle Pubbliche Amministrazioni  e delle imprese; responsabili della sicurezza informatica, della conservazione dei dati e dei documenti, del protocollo informatico; responsabili del piano di trasparenza ed integrità; esperti, dirigenti ed operatori del settore del commercio elettronico; avvocati; commercialisti; imprese che operano nel settore radiotelevisivo; esperti ed operatori di telemedicina e della robotica medica.

Costo
La quota di iscrizione è di € 5.000 da corrispondere in quattro rate di pari importo.
Unitelma Sapienza mette a disposizione 30 borse di studio di € 3.400.
In tal caso il partecipante corrisponderà solo € 1.600 frazionate in tre rate.