IL MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI

La gestione manageriale delle attività culturali richiede nuove competenze e l’acquisizione di strumenti aziendali. Emerge, nelle istituzioni culturali, il fabbisogno di figure professionali che uniscano ad un solido bagaglio culturale e di conoscenze tecniche, spiccate capacità gestionali ed organizzative. 
Il Master punta a sviluppare le capacità individuali di progettazione, produzione, promozione e di coordinamento di tutti i comparti del settore, sia artistici che tecnici, distinguendo, quando necessario, tra i beni e le attività culturali, nonché tra le attività permanenti e quelle temporanee.
Livello

Master di I livello (60 CFU – Crediti Formativi Universitari).

Principali contenuti
Economia della cultura.
Analisi e strategie per la cultura. 
Marketing per i beni e le attività culturali.
Organizzazione dei beni e delle attività culturali.
Il controllo di gestione.
Destinatari

Funzionari e operatori dei beni e delle attività culturali che vogliano acquisire delle competenze manageriali; operatori dell'industria della cultura e del turismo culturale; aziende interessate alla formazione di esperti di progetti di investimento in ambito culturale; fondazioni di origine bancaria che intendano sostenere i settori di utilità sociale e di partecipazione diretta della gestione dei beni culturali; giovani laureati, interessati a specializzarsi nella gestione complessiva di beni culturali, servizi ed eventi.

Costo

La quota di iscrizione è di € 5.000 da corrispondere in quattro rate di pari importo.

Unitelma Sapienza mette a disposizione 10 borse di studio di € 3.400.

In tal caso il partecipante corrisponderà solo € 1.600 frazionate in tre rate.