UnitelmaSapienza e Confcooperative Lazio firmano due protocolli d’intesa

Sono stati firmati l’11 ottobre 2022, due protocolli di intesa tra l’Università degli Studi di Roma, UnitelmaSapienza e Confcooperative Lazio. Gli accordi, finalizzati alla promozione delle attività didattiche e scientifiche, prevedono anche la collaborazione per l’attivazione di nuove proposte formative in sinergia.  

All’incontro hanno partecipato Antonello Folco Biagini, Magnifico Rettore UnitelmaSapienza e Marco Marcocci, presidente di Confcooperative Lazio.

Il Magnifico Rettore di UnitelmaSapienza ha dichiarato: è un grande piacere siglare la partnership con Confcooperative Lazio, istituzione di grande prestigio che coinvolge 764 imprese fra cooperative e banche di credito, in rappresentanza di oltre 106.000 soci. Una grande opportunità formativa per tutti.

La formazione e il perfezionamento di figure professionali specializzate è oggi più che mai decisiva: tecnologia, digitale, semplificazione, nuovi processi produttivi e visuali innovative sono il panorama con cui, come cooperatori e come parti attive della società, dobbiamo confrontarci – spiega Marco Marcocci, presidente di Confcooperative LazioUn percorso, questo, che da sempre leghiamo indissolubilmente ai giovani. Ecco perché – sottolinea – le due convenzioni stipulate con Unitelma Sapienza assumono un valore strategico oltre che sociale di enorme importanza. Dare l’opportunità a chi già lavora di acquisire nuove competenze e, allo stesso tempo, permettere agli studenti di prendere contatto con il mondo cooperativo e di sperimentare, con un tirocinio sul campo, la sua galassia di possibilità e di sbocchi professionali. Formazione e impresa, quando si parlano, creano futuro.

In cooperazione chiediamo di essere visionari, di mettere a terra idee e progettualità nuove. Sappiamo bene, però, che talento e innovazione sono nulla senza formazione – dice Barbara Pescatori, presidente della Federazione Cultura Turismo Sport di Confcooperative LazioPenso, per esempio, alle nuove modalità di booking nelle strutture turistiche o all’applicazione IoT nella fruizione della cultura. Le convenzioni con Unitelma Sapienza, permettendo ai giovani di toccare con mano la cooperazione e ai soci di specializzarsi sempre più, confermano, ancora una volta, che è la formazione la molla per spingere l’asticella sempre più in alto.  

Confcooperative Lazio associa 764 imprese fra cooperative e banche di credito, in rappresentanza di oltre 106.000 soci con un fatturato di circa 1,7 miliardi di euro e oltre 27.000 occupati. Numeri che pongono il Lazio al terzo posto tra le regioni italiane per numero di cooperative operanti sul territorio. Il 66,4% degli occupati è dipendente con un contratto a tempo indeterminato e le cooperative aderenti femminili sono il 45,5% del totale.