Video-Presentazione del Corso di Alta Formazione in Psicologia Giuridica e Psicodiagnostica Forense

28 Settembre 2021

Processi cognitivi, emotivi e comportamentali aventi rilevanza per l’amministrazione della giustizia, con riferimento alle persone intese sia come autrici di reato sia partecipanti al processo giudiziario in qualità di imputati, testimoni, parti lese, avvocati e giudici.

Sono questi i principali compiti di cui si deve occupare lo psicologo forense e giuridico, secondo la definizione data dallo stesso Ordine Nazionale degli Psicologi. Una figura che è sempre più richiesta dal mondo lavorativo: sono sempre di più, infatti, i giudici che intendono avvalersi dello psicologo in campo sia civile che penale.

Un ruolo sicuramente delicato, quindi, che deve avere necessariamente alla base adeguate competenze professionali, metodologiche e pratiche.

Ed è proprio questo l’obiettivo del Corso di Alta Formazione in Psicologia Giuridica e Psicodiagnostica Forense di UnitelmaSapienza, rivolto a coloro che intendono lavorare nel settore della psicologia giuridica in ambito penale, civile e minorile e che andranno a collaborare con avvocati e magistrati.

Il Corso formerà, quindi, operatori esperti in psicologia giuridica in possesso delle competenze necessarie volte ad acquisire abilità (informazioni) in ambito giuridico e peritale per poter accedere obbligatoriamente all’Albo dei Periti dei Tribunali Ordinari (Civili, Penali, Minorenni) di residenza o domicilio professionale.

Il corso è rivolto a laureati di psicologia, medicina e giurisprudenza ed ha una durata di 6 mesi per un totale di 500 ore complessive nelle quali sono comprese le lezioni, il tutoraggio, le verifiche intermedie, e-tivities, attività di ricerca, lo studio individuale, l’elaborazione di project work finale.