Video-presentazione Corso di formazione “Gestione delle migrazioni: formazione delle PA locali”

28 Ottobre 2021

Formare esperti nella gestione dei fenomeni migratori e potenziare le capacità di governance delle migrazioni da parte del sistema pubblico, in particolare delle amministrazioni pubbliche locali, migliorandone i livelli di programmazione, gestione ed erogazione dei servizi incardinati in società multietniche ad utenza culturalmente diversificata.

Questi gli obiettivi del Corso di formazione “Gestione delle migrazioni: formazione delle PA locali”, promosso dall’Università di Roma La Sapienza, in partnership con UnitelmaSapienza, Anci Lombardia, Anci Sicilia, Anci Umbria e Roma Capitale, nell’ambito del progetto finanziato dal FAMI (Fondo Asilo, Migrazioni, Integrazione).

Il corso si prefigge di affrontare, in un’ottica multidisciplinare, i molteplici aspetti istituzionali, storici, giuridici, sociologici ed economici di governance del fenomeno migratorio, privilegiando l’analisi di casi concreti e di buone prassi volte a favorire l’apprendimento di metodi e tecniche funzionali all'individuazione delle soluzioni più adeguate alle questioni, pratiche o teoriche, che sorgono durante l'attività lavorativa di ciascun discente. Il tutto per fornire una formazione teorica e pratica completa.

Il progetto si sostanzia nell’offerta di un corso di perfezionamento, suddiviso in 4 moduli, della durata complessiva di 12 mesi per un totale di 150 ore. Sarà realizzato interamente online, su piattaforma UnitelmaSapienza.

I partecipanti possono frequentare uno o più moduli o tutti i moduli. La partecipazione al corso dà diritto al rilascio di un attestato di partecipazione (che sarà rilasciato per ciascuno dei moduli frequentati). Per il rilascio dell’attestato è necessaria la frequenza minima del 50% delle lezioni. La partecipazione al corso secondo queste modalità è gratuita e non prevede il pagamento di alcuna quota di iscrizione.

Il corso è stato presentato in video conferenza e trasmesso in streaming sul canale YouTube di UnitelmaSapienza.