Rinnovata la convenzione per il sito archeologico di Gortina

08 Marzo 2019
Gortyna di Creta

È stata rinnovata, per l’anno 2019, la convenzione di studio riguardante il sito di Gortina (Creta, Grecia), tra ‘La Sapienza’ Università di Roma e la Scuola Archeologica Italiana di Atene, finalizzate a portare avanti le ricerche nell’area del Pretorio di Gortina, condotte, negli ultimi decenni, dal compianto Prof. Enzo Lippolis. 

Tali indagini hanno progressivamente rivelato la presenza di un articolato sistema di edifici monumentali, tra cui un imponente mausoleo, ponendo in una nuova prospettiva il settore indagato e sottolineandone la centralità nell’ambito dell’insediamento urbano. 
 
Responsabile delle ricerche nell’ambito della suddetta convenzione è Rita Sassu, ricercatrice e docente di Archeologia Classica presso il nostro Ateneo, nell’omonimo Corso di Studi in Classical Archaeology recentemente attivato in collaborazione con ‘La Sapienza’ e volto a fornire gli strumenti teorici e pratici per lo studio del mondo antico, combinando lezioni, in lingua inglese, fruibili in modalità telematica a esperienze sul campo, sia in Italia che all’estero, tra cui la missione archeologica nel sito stesso di Gortina, che si svolgerà nell’estate del 2019.
 
Inoltre, nelle prossime settimane avranno luogo tre iniziative, a Bologna, Ferrara e Londra, dedicate allo studio del santuario nella Grecia antica, cui il nostro Ateneo parteciperà con la prof.ssa Rita Sassu. In particolare, il giorno 12 marzo, terrà il seminario “Hiera chremata. Il ruolo del santuario nell’economia della polis” presso il Dipartimento di Storia, Culture, Civiltà dell’Università Alma Mater Studiorum di Bologna, dalle ore 15 presso l’Aula Gambi e, il giorno 19 marzo, terrà la lezione-seminario “Il santuario greco. Società, economia, politica” presso l’Università di Ferrara, dalle ore 14 presso l’Aula 1A. Infine, terrà una relazione intitolata “The human dimension of divine space: some observations about worshippers’ religious and secular actions in relation to the spatial organisation of the Greek sanctuaries nell’ambito del convegno internazionale “Sanctuaries and Experience: Knowledge, Practice and Space in the Ancient World” organizzato dall’Institute of Classical Studies di Londra l’8 aprile (per il programma del convegno.