Nuovo Direttore della SNAD

07 Ottobre 2021

Giuseppe Corasaniti è stato nominato dal Consiglio d’Amministrazione di UnitelmaSapienza – del 23 settembre 2021 - nuovo Direttore della Scuola Nazionale di alta formazione in Amministrazione Digitale – SNAD di UnitelmaSapienza. 

La Scuola Nazionale dell’Amministrazione Digitale (SNAD) è istituita per supportare i processi innovativi delle amministrazioni pubbliche nella Società dell’informazione ed, in particolare, per contribuire all’attuazione del Codice dell’Amministrazione Digitale e dell’Agenda Digitale.

Corasaniti, avvocato cassazionista e docente universitario presso la LUISS Guido Carli di Roma in Diritto dell'amministrazione digitale e Sapienza Università di Roma al Master di Sicurezza delle informazioni ed informazione strategica presso il Dipartimento di ingegneria informatica è stato magistrato ordinario dal 1984 fino al 2021 quale sostituto procuratore generale della corte di cassazione.

E’ stato referente distrettuale per l’informatica (RID) presso la Corte d’appello di Roma -settore requirente e presso la Procura generale della Corte di cassazione, componente dell’Ufficio per l’innovazione della Corte di cassazionecapo del Dipartimento per gli affari di giustizia del Ministero della giustizia dal 2018 al 2019 e componente del Comitato per la sicurezza finanziaria per il contrasto del terrorismo internazionale presso il Ministero dell’economia e delle finanze e del Comitato per il recupero delle opere d’arte presso il Ministero dei beni e delle attività culturali. Fino al 2021 è stato Vicepresidente della Scuola Superiore della magistratura.

Docente incaricato ai primi due corsi della Scuola Superiore della Pubblica amministrazione nel 1980 e nel 1981 è stato Direttore dell'Ufficio garanzie e contenzioso presso l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (1999/2001).

Esperto dell’UNODC (United States Office for Drugs and Crime) in materia di cybercrime e del Consiglio d’Europa quale referente nazionale per l’attuazione della Convenzione di Budapest sul cybercrime del 2001.

Ha conseguito l'abilitazione scientifica nazionale quale professore di prima fascia nel settore IUS 20 (informatica giuridica) nel 2013. Autore di numerose pubblicazioni in materie di informatica del diritto.