Lavorare nella cooperazione internazionale

04 Maggio 2020
Cooperazione internazionale

Sviluppo rurale, assistenza sanitaria, tutela dei diritti umani, programmi di istruzione, sostegno ai percorsi di democratizzazione: sono solo alcuni degli ambiti nei quali interviene la cooperazione internazionale. Scopriamo cosa fanno gli esperti del settore, qual è la loro formazione e quali strumenti utilizzano per lavorare nella cooperazione internazionale.

Il sostegno allo sviluppo dei paesi più svantaggiati è uno dei principi cardine attorno al quale è nata l’idea della cooperazione internazionale. Nel corso degli anni il concetto si è evoluto, anche in considerazione delle mutate esigenze dei Paesi in Via di Sviluppo.

Quello della cooperazione internazionale è un settore in crescita, in particolare nell’area della cooperazione allo sviluppo. Esperti di funzioni internazionali e di cooperazione allo sviluppo sono richiesti da organizzazioni internazionali e dalle ONG (Organizzazioni non Governative).

Il Master “Funzioni internazionali e cooperazione allo sviluppo”

L’Università di Roma Unitelma Sapienza, in collaborazione con la Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI), propone il Master di primo livello “Funzioni internazionali e cooperazione allo sviluppo”, rivolto ai laureati in tutte le discipline, interessati ad operare nel settore della cooperazione internazionale, nelle Organizzazioni Internazionali o nelle Organizzazioni non governative. Il Master promuove la formazione di esperti nella cooperazione internazionale con competenze specifiche nelle relazioni Internazionali, nella progettazione di interventi di cooperazione e nella gestione del rischio. Il programma didattico analizza i principali aspetti legati alle tematiche del diritto internazionale, della tutela dei diritti umani e della cooperazione economica e sociale, all’interno del quadro geopolitico delle principali aree di crisi.

Com’è articolato il Master di I livello “Funzioni internazionali e cooperazione allo sviluppo”

Il Master di primo livello “Funzioni internazionali e cooperazione allo sviluppo” è articolato in quattro moduli (Diritto e Organizzazione Internazionale, Tutela dei Diritti Umani e Diritto Internazionale Umanitario, Economia dello Sviluppo, Geopolitica e aree di crisi) e sette seminari di specializzazione. La XXXVIII edizione del Master si svolgerà dal 20 maggio al 27 novembre 2020 in modalità e-learning.

Al termine delle attività formative è prevista la realizzazione di un project work e il rilascio di un diploma di Master, corrispondente a 60 CFU (Crediti Formativi Universitari).