La Storia Militare nell'Università Italiana

02 Dicembre 2019
Logo dell'Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza

Il convegno, che si svolgerà lunedì 2 dicembre alle ore 9.30 presso l’Aula Magna di Unitelma Sapienza, mira a sviluppare una riflessione condivisa circa il ruolo, presente e futuro, della storia militare in ambito accademico.

La giornata di studi, organizzata dall'Ateneo insieme alla Società Italiana di Storia Militare (SISM), sarà aperta dal Magnifico Rettore Antonello Folco Biagini, dopo l’Assemblea ordinaria per l'approvazione della relazione del 2019.

Seguirà la presentazione dell’Anagrafe degli Studiosi di Storia Militare Italiana, a cura del Presidente del Centro Interuniversitario di Studi e Ricerche Storico – Militari Nicola Labanca e la presentazione della Collana Sism-Aracne “Fvcina di Marte” e del volume Clausewitz in Italia e altre lezioni di storia militare a cura del Presidente della Società Italiana di Storia Militare Virgilio Ilari, tra i promotori della giornata.

La scomparsa del dottorato di ricerca in storia militare e la chiusura delle poche cattedre di ruolo per pensionamento dei titolari, costringe laureandi e dottorandi italiani a trasferirsi all'estero, dove non pochi si sono affermati, come ad esempio il prestigioso dipartimento di War Studies del King’s College di Londra. Il convegno di studi vuole appunto avviare un dibattito e lanciare nuove proposte in merito.

La tavola rotonda finale, ricca di studiosi ed esperti del settore, proverà quindi a riflettere circa la formazione scientifica e le prospettive dei giovani studiosi di storia militare italiani.