07 Febbraio 2019
Firma accordo Unitelma Sapienza-FAO
La FAO e Unitelma Sapienza uniscono le forze per promuovere l'innovazione, la cooperazione internazionale e lo sviluppo

La nuova partnership include programmi accademici incentrati su questioni relative agli obiettivi di sviluppo sostenibile.

7 febbraio 2019, Roma – L'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) E Unitelma Sapienza hanno firmato oggi l’accordo per sviluppare in sinergia programmi accademici nell’ambito dell’innovazione e della cooperazione internazionale per il raggiungimento dei Sustainable Development Goals nell’ambito di 2030 Agenda. 
 
L'accordo è stato firmato oggi, presso il FAO Building, dal Magnifico Rettore di Unitelma Sapienza, prof. Antonello Folco Biagini e da Roberto Ridolfi, FAO Assistant Director General - Programme Support. 
Nell'ambito di questo accordo, sono in fase di sviluppo due Master’s Degree programmes congiunti dal titolo: “Sustainable Development Goals in the Digital Society” e “International Cooperation, Finance and Development”, che vanno ad aggiungersi e integrare i corsi di e-learning della FAO, offerti gratuitamente attraverso il FAO e-learning Center: www.fao.org/elearning
 
"I due nuovi Master hanno l'obiettivo di promuovere la cooperazione e il dialogo internazionale, aiutare a trovare possibili soluzioni alle sfide globali e promuovere la conformità SDG, come un potente strumento per integrare la sostenibilità ", ha detto Ridolfi durante la cerimonia della firma.
 
Il Rettore di Unitelma Sapienza ha sottolineato che "questa partnership contribuirà ad arricchire i Master e i corsi offerti in inglese, per sviluppare le capacità degli studenti di tutto il mondo".
 
"Questi accordi sono fondamentali per sensibilizzare e sviluppare le capacità dei professionisti di domani, al fine di potenziare e consentire loro di trovare soluzioni sostenibili alle sfide globali, nel quadro degli SDG", ha dichiarato Cristina Petracchi, responsabile del FAO’s E-learning Center, durante la cerimonia della firma”.