Il riconoscimento dei CFU, i Crediti Formativi Universitari

14 Febbraio 2020

Il percorso di studi universitari può essere più breve di quanto si possa immaginare. E’ il caso degli studenti che si iscrivono avendo sostenuto esami presso altre università, o che hanno maturato competenze certificate o un’esperienza lavorativa. In tutti questi casi, è possibile abbreviare il corso di studi richiedendo il riconoscimento dei CFU, o Crediti Formativi Universitari.

Studente in biblioteca

Cambiare indirizzo senza perdere CFU

Sono diversi i motivi che portano gli studenti di voler cambiare il percorso di studi universitari, o a riprenderlo dopo una pausa. In questi casi, è possibile richiedere all’ateneo prescelto di cambiare indirizzo senza perdere i CFU (Crediti Formativi Universitari). I CFU sono stati pensati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per riconoscere un peso omogeneo al carico di studio che ogni studente sostiene per preparare l’esame.
Grazie al riconoscimento dei crediti formativi universitari, è possibile ottenere un riconoscimento della precedente esperienza – sia di studio che professionale - e velocizzare il conseguimento della laurea o del master.

 

La valutazione dell’esperienza lavorativa

Il riconoscimento dei crediti universitari può essere richiesto anche per esperienze e abilità maturate nell’ambito di attività lavorative e/o professionali. L'Ateneo può riconoscere come CFU le competenze e abilità professionali, entro un limite di 12 CFU. Tale limite è stato introdotto dall’art. 14 della Riforma Gelmini, che ha ridotto sostanzialmente il riconoscimento dell’esperienza professionale ai fini del conseguimento dei titoli di studio universitari.

 

Come funziona il riconoscimento dei CFU in Unitelma Sapienza

Lo studente che intenda cambiare il corso di studi o riprendere un percorso interrotto in precedenza, può richiedere la valutazione degli esami già sostenuti, o il riconoscimento di crediti formativi per titoli di master universitari o per esperienza professionale.
Attraverso la compilazione di una richiesta on line, il richiedente invierà un’istanza all’Ateneo, il quale esaminerà la domanda e procederà alla valutazione e al riconoscimento dei CFU.

La Commissione di Valutazione di Unitelma Sapienza esaminerà le domande ricevute nella prima seduta utile ed invierà via e-mail al richiedente il piano di studi riformulato.