DIDATTICA ESPERIENZIALE E ACTION LEARNING PER L'ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

La legge del 13 luglio 2015 n. 107, «al fine di incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti» introduce percorsi di alternanza scuola-lavoro da attuarsi «negli istituti tecnici e professionali, per una durata complessiva, nel secondo biennio e nell’ultimo anno del percorso di studi, di almeno 400 ore e, nei licei, per una durata complessiva di almeno 200 ore nel triennio» (art. 33). Secondo il disposto normativo, quindi, diviene essenziale adottare nuovi modelli didattici, tali da soddisfare nuove esigenze formative mirate all’acquisizione di competenze attraverso la condivisione delle esperienze in contesti di lavoro. Mediante l’alternanza scuola-lavoro, infatti, la sinergia posta in essere fra scuola e territorio, consente agli studenti di sviluppare la capacità di entrare in relazione, agire in modo autonomo e responsabile, assumere iniziative, gestire i processi, risolvere problemi, codificare ed interpretare l’informazione creando una “formazione continua” tra scuola, vita e mondo del lavoro.  

Il Master propone ai Dirigenti scolastici, al personale docente della scuola secondaria di secondo grado, a professionisti e operatori del settore scolastico, educativo e della formazione, un percorso finalizzato ad agevolare la progettazione, il monitoraggio e la valutazione dei progetti di alternanza scuola-lavoro.