Istituita ufficialmente nel marzo 2019, la Unesco Chair On Intangible Cultural Heritage And Comparative Law è collocata presso il Dipartimento di Diritto ed Economia dell’Univeristà Unitelma Sapienza di Roma. La Cattedra ha una durata di 4 anni.

La UNESCO Chair on Intangible Cultural Heritage and Comparative Law lavora nei settori del diritto pubblico comparato, del diritto internazionale e dell'antropologia culturale, e rappresenta una tappa di un percorso decennale di attenzione dell'Università e dei suoi docenti ed esperti verso la Convenzione UNESCO per la Salvaguardia dei Beni Culturali Immateriali del 2003.

La Cattedra ha l’obiettivo di studiare, con un approccio multidisciplinare, il tema del Patrimonio culturale immateriale, anche attraverso l’elaborazione di un'analisi comparativa, rivolta ai paesi del Mediterraneo e dell'America Latina,  dei principali strumenti giuridici e degli  esempi più significativi di tutela giuridica del patrimonio culturale immateriale in grado di essere replicati in altri paesi. Ciò allo scopo di raggiungere una consapevolezza veramente "globale" della questione ICH da parte del mondo accademico, così come delle istituzioni pubbliche, consolidando una dinamica virtuosa tra Nord e Sud del mondo e stimolando la condivisione di buone pratiche per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile.