Si informa che, ai fini della detraibilità fiscale prevista per la frequenza a corsi di Laurea e post-Laurea l'art. 15, comma 1, lettera E del DPR 917/1986 (Testo unico imposte sui redditi), è previsto che dall'imposta dovuta sia detraibile il 19% delle spese sostenute dal contribuente per la frequenza di corsi di istruzione secondaria ed universitari e corsi di specializzazione universitaria tenuti presso istituti o università italiane o straniere, pubbliche o private, in misura non superiore a quella stabilita per le tasse e i contributi degli istituti statali italiani.

 

La spesa sostenuta è documentata a tutti i fini fiscali dalla ricevuta del versamento costituita dalla quietanza del mav rilasciata dall'Istituto Bancario.

 

L'università non emette in nessun caso fatture agli studenti, essendo peraltro esonerata da tale adempimento fiscale.