Concorso per 800 posti di assistente giudiziario

21 Febbraio 2017
immagine di un martelletto da giudice

Il Ministero della Giustizia ha indetto un concorso pubblico per 800 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di Assistente giudiziario. Il concorso prevede delle prove selettive su:

  • Elementi di diritto pubblico;
  • Elementi di diritto amministrativo

L’Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza, pur avendo ricevuto diverse sollecitazioni da parte di numerosi interessati,  non ritiene opportuno istituire un apposito corso breve di preparazione a tali prove, ma giudica più utile e serio predisporre una specifica offerta per facilitare la partecipazione con successo al concorso ma anche per invogliare gli interessati ad intraprendere un percorso di studi universitari. L’offerta riguarda l’iscrizione a due veri corsi universitari in Diritto pubblico (IUS/09) e in Diritto Amministrativo (IUS/10). I due corsi prevedono un totale di 80 videolezioni e ulteriore materiale didattico di sintesi.

Al termine di ciascun corso gli iscritti, a loro discrezione e senza obbligo, potranno sostenere in presenza il rispettivo esame che farà acquisire 12 CFU per Diritto Amministrativo e 9 CFU per Diritto Pubblico. Questi esami con i relativi crediti saranno automaticamente riconosciuti all’interno del corso di laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza - L 16 Il requisito di accesso ai corsi è il possesso di diploma di Scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo.

Questi due corsi universitari in via eccezionale saranno offerti al costo di € 100,00 anziché € 400,00 esclusivamente a coloro che si iscriveranno dal 15 febbraio al 31 marzo 2017.

La domanda di iscrizione deve essere presentata “on line”, sul sito www.unitelmasapienza.it, attraverso la specifica sezione “Iscriversi”.