Tirocini e Job Placement (solo per corsi di laurea)

L’Università degli studi di Roma, Unitelma Sapienza, promuove attività di tirocinio di formazione e orientamento agli studenti con l’obiettivo di fornire ai giovani momenti di alternanza tra studio e lavoro  (tirocini curriculari) e per agevolare le scelte professionali di studenti mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro (tirocini extra-curriculari).

Tirocini curriculari
I tirocini curriculari si rivolgono agli studenti che per conseguire il titolo accademico devono svolgere attività formative pratiche presso aziende, amministrazioni pubbliche, associazioni e studi professionali. Tali attività hanno lo scopo di “realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro” (art. 1 D.M. 142/1998).
La durata del tirocinio curriculare è determinata in funzione del numero di CFU previsti nei piano di studi. Ogni CFU corrisponde ad un impegno di 25 ore di tirocinio. 
Tirocini extracurriculari

Il tirocinio extracurriculare si rivolge principalmente ai gioviani neo-laureati da non più di 12 mesi che intendono fin da subito mettere in pratica quanto appreso durante il percorso accademico presso aziende, enti pubblici o privati e sono espressamente finalizzati ad agevolare le scelte professionali e l’occupazione dei giovani nella delicata fase di transizione dalla scuola al lavoro mediante una formazione in un ambiente produttivo e una conoscenza diretta del mondo del lavoro.

Come si attiva un tirocinio
Per l’attivazione di un tirocinio formativo è necessario che venga preliminarmente individuata una struttura disposta ad accogliere il percorso formativo (curriculare o extra/curriculare) del tirocinante.
In tal caso il tirocinante può:
 
  • scegliere una struttura già convenzionata con l’Università, consultando l’elenco degli enti convenzionati al seguente link. In tal caso dovrà inviare una e-mail al dott. Davide Bartoli, indicando la struttura presso cui vuole svolgere il tirocinio. L’Ateneo si riserverà di sottoporre la richiesta alla struttura indicata, salvo che questa, per motivi contingenti, non ritenga di rifiutare la richiesta; in tale ipotesi l’Università procederà all’individuazione di un’altra struttura. Per chi è intenzionato a svolgere un tirocinio extra-curriculare alla richiesta dovrà essere allegato anche un cv. in formato europeo.
 
  • attivarsi autonomamente per la ricerca di una struttura ospitante e far pervenire all’indirizzo dell’Università il testo di convenzione firmato (all.1)e un progetto formativo (all.2)che sia coerente con il percorso formativo del tirocinante. La suddetta documentazione dovrà essere inoltrata almeno 20 g. prima dell’inizio del tirocinio. In tale esperienza formativa il tirocinante sarà affiancato da un tutor universitario il cui ruolo è quello di verificare la corrispondenza del tirocinio al percorso formativo intrapreso, e da un tutor aziendale che ha il compito di inserire il tirocinante nel sistema organizzativo dell’ente ospitante.
Contatti e riferimenti
Foto di Davide Bartoli
Tecnico amministrativo

Unità procedure amministrative e atti convenzionali

 

Cosa fare al termine del tirocinio

Lo studente, al termine del tirocinio, dovrà farsi redigere secondo il modello allegato (all.3) una relazione finale  sull’attività svolta e la metodologia utilizzata, motivando l’eventuale mancato o solo parziale raggiungimento degli obiettivi di tirocinio.

Riconoscimento dell'attività lavorativa come tirocinio (solo per tirocini curriculari)

Per gli studenti dipendenti di enti pubblici o privati l'Ateneo può riconoscere l’attività lavorativa come tirocinio formativo. In questo caso lo studente deve compilare apposito modulo (all.4) in cui certifica che ha espletato la sua attività lavorativa per un periodo corrispondente ai crediti formativi previsti per il tirocinio nel suo corso di studi. A tal fine verranno computate massimo 8 ore giornaliere e saranno prese in considerazione soltanto le ore lavorative svolte successivamente all’immatricolazione. Tale modulo deve essere firmato e timbrato dal datore di lavoro ed inviato all’Università.

 

Tutta la modulistica va inviata al seguente indirizzo: Università degli studi di Roma “Unitelma Sapienza”, V.le Regina Elena  295, 00161 Roma oppure via p.e.c a stage.tirocini@pec.unitelma.it (riservato ai possessori di casella di posta elettronica certificata).

 

Per ulteriori informazioni potete scrivere a davide.bartoli@unitelma.it.
 
n.b. non saranno accettate modulistiche compilate a mano.